Il marchese Sigfrido di Canossa «Così ho portato a Venezia le nove colonne d’oro di Mack»