#federica repetto

In libreria “Schegge di R”

schegge-di-r_10-novembre-2016
Sono in molti ad aver scritto e parlato di Roberta di Camerino, dei suoi incredibili abiti, delle sue meravigliose mostre, delle sue fantastiche e colorate collezioni, delle sue passioni, dei suoi divertenti foulard, delle sue ombrelle e della celebérrima Bagonghi, ispirata ad un nano di circo e passata alle cronache mondane come la borsa della principessa Grace Kelly.

“Schegge di R” è invece un libro che spalanca un mondo fatto di straordinaria sincerità e sconvolgente chiarezza, parole forti che colpiscono il cuore, una confessione di fatti e sentimenti, la rievocazione di importanti persone ormai lontane ma solamente nel tempo. E’ la storia di una figlia d’arte, una delle creature che crescono all’ombra di un genitore famoso, di un personaggio che a Venezia e nel mondo è conosciuto come ”la figlia di Giuliana Camerino”.

scheggedir_207

Roberta, a pochi anni dalla scomparsa della sua mamma, ha deciso di scrivere un libro di vita insieme alla penna affettuosa dell’amica Federica Repetto. Di Vittorio Sgarbi è invece l’introduzione: “Il volto sorridente di Roberta appariva sui rotocalchi come quello della signora dell’eleganza, ed era così popolare che era come vederlo in televisione. Ho la sensazione di averla sempre conosciuta, ma l’incontro reale avvenne alla fine degli anni Settanta: la sua immagine si fissò in me in quel momento in un’età inferiore alla mia di ora, e lì fermandosi senza mutamento. Oggi esce il libro di sua figlia e ci consegna un’immagine fedele e affettuosa di lei, impedendole di uscire dall’unico spazio e dall’unico tempo che le appartengono: quello della vitalità e della vita”. Di particolare interesse è anche il contributo di Luciana Boccardi, giornalista, critica di moda e scrittrice. “Non è facile per una veneziana come me parlare di una veneziana come Roberta, della quale tutti credono di sapere tutto perché appunto come ombra della madre è sempre stata alla ribalta senza che nessuno sapesse mai quali erano isuoi apporti reali all’azienda Roberta di Camerino dove ha lavorato accanto alla madre per trent’anni, quali fossero le sue specificità, mai valutate direttamente ma sempre in funzione di ciò che il mondo si aspetta dalla “figlia di Giuliana”, ovvero schegge di Giuliana che nel titolo diventano schegge di R”.

Centotrentasei pagine scorrevoli di profonde emozioni e che si concludono con una forte dichiarazione che arriva dal cuore. E’ una dedica di Roberta alla persona che le ha dato e accompagnato la Vita: “Questa era Giuliana. Una piccola parte di Giuliana. Giuliana la mia mamma non Giuliana detta Roberta di Camerino”.

La presentazione al pubblico di “Schegge di R”, casa editrice Marcianum Press, è per giovedì 10 novembre 2016, alle ore 18.30, all’Ateneo Veneto, a Venezia. Interverranno Matteo Zoppas, Presidente di Confindustria Venezia e Luciana Boccardi, giornalista. Moderatore Don Roberto Donadoni, Responsabile Editoriale Marcianum Press. Saranno presenti le autrici Roberta Camerino e Federica Repetto.

scheggedir_002

Roberta Camerino. Cresciuta tra laboratori e macchine, è un’affermata imprenditrice, stilista e designer. Mamma e nonna, si è divertita a condividere i suoi ricordi di familia

Federica Repetto. Giornalista professionista, esperta in comunicazione, vive e lavora a Venezia. Si occupa in particolare di cultura e costume.

Collana: Il crogiolo ‐ Varie
Formato: 15×21, Pagine: 140, Prezzo: € 16,00, ISBN: 978‐88‐6512‐418‐5

Per informazioni: t. 06-6865846, ufficiostampa@edizionistudium.it ‐ www.marcianumpress.it

Courtesy photo durante la presentazione del libro “Schegge di R” by Matteo Bertolin

Francesco Guardi al Museo Correr

In occasione del terzo centenario della nascita di Francesco Guardi (1712 – 2012), la Fondazione Musei Civici di Venezia dedica un’ampia retrospettiva che testimonia – con una ricchezza di prestiti mai vista in precedenza e con opere in alcuni casi per la prima volta esposte insieme – la lunga e complessa parabola artistica di uno degli ultimi grandi maestri della pittura veneta. A cura di Alberto Craievich e Filippo Pedrocco, con la direzione scientifica di Gabriella Belli, la mostra – posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana – è allestita nelle sale espositive al secondo piano del Museo Correr dal 29 settembre 2012 al 6 gennaio 2013 e si suddivide in cinque sezioni che ripercorrono l’evoluzione del percorso artistico di Guardi e allo stesso tempo documentano i diversi generi in cui il grande artista si è cimentato.

VENEZIA MADE IN VENETO

Sarà Palazzina G a ospitare la presentazione del nuovo numero di Venezia Magazine di luglio, domani venerdi 6 luglio con un esclusivo Dinner Party. A questa estate rovente Gruppo Editoriale, casa editrice toscana della rivista, ha risposto con la bellezza da capogiro di Monica Bellucci, nostra copertina; i mari blu e intensi di Fabrizio Plessi; una fuga verso il Lido, non dimenticando ciò che è stato con i volti noti delle star del cinema sixties ma soprattutto scoprendo come è oggi, con i suoi luoghi cult e i riti mondani da non perdere; e infine una immersione in giardino fantastico , un labirinto sull’isola di San Giorgio che ti inghiottisce nel verde. La certezza del non definito, del sospeso, che piace tanto ai Veneziani abituati a inchinarsi a quell’acqua che inonda d’improvviso i canali, sta conquistando anche noi. E per questo Venezia magazine, che era partito quasi in attesa di quello di settembre che raccoglierà i frutti golosi della biennale di Architettura e della Mostra del Cinema, ci siamo emozionati strada facendo. Grazie alle persone che abbiamo intervistato – Monica, mediterranea e sensuale come nessuna che perfetta in Sicilia come questo luogo d’arte e cultura, Pierfrancesco Favino, certezza del cinema italiano impegnato – , al ritmo caldo dei Buena Vista Social Club che ci ha accompagnato, al luoghi bellissimi che abbiamo visitato – le ville venete e i palazzi del Canal Grande ma anche i Piombi, oscuri e densi come un romanzo noir. Come in ogni numero di ogni luogo in cui siamo presenti con le nostre pubblicazione, tanti itinerari, spunti consigli e segreti per chi sceglie un luogo per una breve vacanza o per tutta la vita.

Kinski e Inaudi a Venezia per Borna&Fils

BORNA & FILS INAUGURAZIONE CON NASTASSJA KINSKI E FRANCESCA INAUDI
IN OCCASIONE DELL’OPENING DEL FLAGSHIP STORE
COCKTAIL PARTY & DJ SET
IN ONORE DELLA STILISTA BORNA RAJIC
SABATO 16 GIUGNO 2012, ORE 18.00
THE WESTIN EUROPA & REGINA – Venezia

Moda, glamour e mondanità a Venezia con Borna&Fils. Saranno le attrici Nastassja Kinski e Francesca Inaudi le Special Guests della celebre Maison francese fondata dalla stilista di origine croata Borna Rajic.

Sabato 16 giugno 2012 Borna&Fils apre il suo Flagship Store in Calle delle Ostreghe (San Marco, 2360) e festeggia l’evento con un cocktail party, organizzato dalla INEVENTS di Valeria Presotto, al The Westin Europa&Regina (San Marco 2159).

“Sono entusiasta – commenta la stilista Borna Rajic – di aprire il mio Flagship Store a Venezia città alla quale sono particolarmente affezionata e sono anche soddisfatta di come è stato pensato il negozio, siamo riusciti a trasmettere il nostro senso di filosofia del lusso e a garantire uno spazio in perfetta sintonia con la collezione che custodisce”.

Borna Rajic, che ricopre anche il ruolo di Ceo all’interno della Maison, ha fondato il prestigioso brand durante il Sarajevo Film Festival, nell’estate 2011, per rendere omaggio alla sua “Survival City”, città che ha subito un lunghissimo assedio. Ma è Parigi, capitale della moda, dove la stilista vive e crea, quella cornice perfetta che le consente di dare sfogo alle sue incredibili idee e dalla quale riesce a trarre ispirazione perché circondata da profumi e fragranze, colori e nuance, suoni e
timbri. La sua fantasia è stimolata anche dai lunghi viaggi che consentono a questa incomparabile “urban nomad” di dare vita a tessuti e stampe, tagli e stili fuori dall’ordinario, proponendo una collezione luminosa e bella, fresca e nuova, che fa eco a quella estetica un po’ “vieux siecle” e che difende anche un’eleganza senza tempo. Splendidi sono i disegni “flamboyant”, a volte eccentrici, talvolta pieni di energia ma così moderni e indefinitamente retrò che seguono un approccio fuori dalla realtà e abbracciano quell’aspetto etereo di esistenza quasi effimera. E’ una linea che affascina per la vivacità dei motivi e la moltitudine di colori realizzata dall’eccezionale creatività di Borna Rajic, madre di quattro figli, che magistralmente assicura
sensazionali suggestioni emozionali.

E’ però in questa incantevole Venezia che Borna Rajic ha voluto accanto a sé, per condividere questo importante traguardo, Nastassja Kinski, l’attrice e modella di origine tedesca definita dalla stampa internazionale “sex-symbol e a personaggio di culto negli anni Ottanta” che ha lavorato per i più importanti registi del mondo e che vive da alcuni anni a Los Angeles e, la
talentuosa Francesca Inaudi, giovane attrice del panorama italiano che nel 2011 ha ricevuto al Valdarno Cinema Fedic il Premio come miglior attrice protagonista per Insula. “Sono– anticipa la stilista parlando di Nastassja Kinski e Francesca Inaudi – due donne di un fascino inimitabile e di una straordinaria bellezza che sposano perfettamente la filosofia della nostra Maison”.
Borna Rajic, con la sua collezione, è determinata ad andare oltre i confini perché la donna Borna&Fils è: forte e bella, fragile e contemporaneamente potente, favolosa e stupenda, sicura di sé perché è in grado di dimostrare nel modo di indossare e nel modo di essere ciò di cui è capace.

Al The Westin Europa & Regina sinuose modelle sfileranno tra gli Ospiti e indosseranno le novità della collezione Autunno/Inverno 2013 che durante il giorno si potrà vedere al nuovo Flagship Store veneziano.

La stilista sarà felice di incontrare la Stampa nella giornata di sabato 16 giugno, orario da concordare, come anche nel corso dell’evento. E’ possibile organizzare, tra l’altro, un press trip al nuovo Flagship Store Borna&Fils di Venezia. Immagini e informazioni sono disponibili anche on line www.bornaetfils.com

Sotto troverete i nostri recapiti
Tomislav Brcic
PR Director Borna&Fils
+ 385 91 250 7738
tomislavbrcic@excellentia.hr

Valeria Presotto
Manager Inevents
+ 39 340 3934841
valeria@inevents.it

Federica Repetto
Press Office Borna&Fils
+ 39 347 8469719
repettofederica@yahoo.it

BORNA & FILS FLAGSHIP STORE
Calle delle Ostreghe, San Marco 2360
30124 Venezia

BORNA & FILS COCKTAIL & DJ SET
THE WESTIN EUROPA & REGINA
San Marco 2159, 30124 Venezia

Borna & Fils a Venezia

BORNA & FILS INCANTA CON I SUOI COLORI, LA SUA CREATIVITA’ E LA SUA RICERCATA ELEGANZA

SABATO 16 GIUGNO 2012
APERTURA FLAGSHIP STORE
San Marco 2360, 30124 Venezia

PRESENTAZIONE BORNA&FILS E COCKTAIL ALLE ORE 18.00
TERRAZZA, THE WESTIN EUROPA & REGINA
San Marco 2159, 30124 Venezia

Borna Rajic ha scelto Venezia per il suo esclusivo marchio Borna&Fils. La casa di moda francese, tanto desiderata dalla stilista di origine croata, è stata fondata durante il
Sarajevo Film Festival, nell’estate 2011, per rendere omaggio alla sua “Survival City”, città che ha subito un lunghissimo assedio.

Un tocco di glamour e mondanità si potrà vivere sabato 16 giugno 2012, dalle ore 18.00, al The Westin Europa & Regina. Sinuose modelle sfileranno tra gli ospiti e indosseranno le novità della collezione Autunno/Inverno 2013, già presentata a Zagabria e Pechino
e che durante il giorno si potranno vedere anche nel nuovo Flagship Store veneziano.

E’ una linea che incanterà per la vivacità dei motivi e la moltitudine di colori realizzati dall’eccezionale creatività di Borna Rajic, madre di quattro figli, che abilmente riesce a
garantire anche sensazionali suggestioni emozionali.

Splendidi sono i disegni “flamboyant”, a volte eccentrici, talvolta pieni di energia ma anche così moderni e indefinitamente retrò che seguono un approccio fuori dalla realtà e abbracciano quell’aspetto etereo di esistenza quasi effimera.

E’ Parigi, capitale della moda, dove la stilista vive e crea, quella cornice perfetta che le consente di dare sfogo alle sue incredibili idee e dalla quale riesce a trarre ispirazione perché circondata da profumi e fragranze, colori e nuance, suoni e timbri. La sua fantasia
è stimolata anche dai lunghi viaggi che consentono a questa incomparabile “urban nomad” di dare vita a tessuti e stampe, tagli e stili fuori dall’ordinario, proponendo una collezione
luminosa e bella, fresca e nuova, che fa eco a quella estetica un po’ “vieux siecle” e che difende anche un’eleganza senza tempo.

Borna Rajic è determinata ad andare oltre i confini perché la donna Borna&Fils è forte e bella, fragile e contemporaneamente potente, favolosa e stupenda, sicura di sé perché è in grado di dimostrare nel modo di indossare e nel modo di essere ciò di cui è capace.

La stilista sarà felice di incontrare la stampa nella giornata di sabato 16 giugno, orario da concordare, come anche nel corso dell’evento. E’ possibile organizzare, tra l’altro, un
press trip al nuovo Flagship Store Borna&Fils di Venezia.
Immagini e informazioni sono disponibili anche on line www.bornaetfils.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi