#italia

Music for Peace: Giornata della Pace al Candiani

In un periodo in cui si discute di alzare muri discriminando chi fugge da guerre e povertà, la musica unisce rappresentando il più grande strumento d’incontro tra uomini di culture, religioni e lingue diverse che desiderano vivere in una società multiculturale e multirazziale considerata come un’opportunità di crescita e sviluppo e non come un pericolo. Sono i principi di cui si fanno portatori gli artisti partecipanti alla seconda edizione dello spettacolo “Music for Peace” (www.giornatadellapace.it), iniziativa organizzata dall’associazione no-profit Acting Out English Academy (A.O.E.A.), all’Auditorium Candiani di Mestre giovedì 21 settembre 2017, in occasione della Giornata Internazionale della Pace delle Nazioni Unite.
Sono previsti due spettacoli, uno pomeridiano alle ore 18 e uno serale alle ore 21.  Nel corso della manifestazione, presentata da Claudia Vigato, verranno proposti brani gospel, soul, blues, jazz legati al tema della giornata. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con Confartigianato Venezia e Promovetro, ha ricevuto il patrocinio di UNICEF Italia, Regione Veneto, Comune di Venezia, Mestre Off Limits, Panathlon International Mestre. In particolare, l’UNICEF sarà presente al Centro Culturale Candiani con uno stand informativo sulle sue attività per promuovere il progetto “Per ogni bambino in pericolo”.

Direttrice artistica della manifestazione Joselin St.Aimee, cantante gospel, attrice e presidente di AOEA.  “Gli artisti partecipanti – spiega Joselin – sono cantanti e musicisti di talento legati tra loro da un denominatore comune: sono uomini e donne di religione lingua, cultura e nazionalità differenti che sono riusciti o aspirano a realizzare in Italia la propria carriera musicale contribuendo alla sua crescita a livello artistico-culturale, a dimostrazione dell’importanza di vivere in una società tollerante e aperta”. Ospite d’onore della giornata Harold Bradley, figura leggendaria del panorama gospel italiano e creatore del Folkstudio, che sarà premiato con un’opera astratta realizzata dai maestri della vetreria Tommasi del Consorzio Promovetro. Saranno inoltre presenti le rodigine Foxy Ladies che si sono fatte apprezzare per la loro originalità nell’ultima edizione di “The Voice”, Charles Kablan, finalista di “The Voice” del 2016, il saxofonista e cantante anglo-giamaicano Kenn BaileyWendell 

Simpkins premiato nel 2016 con il Gospel

Music Awards of Italy, Caroline Awaku (gruppo Dynamo di XFactor 2015) e il Venice Gospel Community Choir. Gli ospiti della

serata saranno accompagnati da Michele Bonivento al pianoforte, Luca Amatruda al basso e Carmine 

Bloisi alla batteria.

“Come per la scorsa edizione – conclude Joselin – e proprio perché incarnano perfettamente le finalità della manifestazione, speriamo di poter avere con noi alcuni ospiti 

dei centri di accoglienza presenti nel territorio veneziano per farli

esibire insieme al Venice Gospel Community Choir (VGCC) in una performance canora dall’alto valore simbolico in un periodo in cui grandi conflitti e povertà costringono milioni di essere umani ad abbandonare le proprie terre”. Insieme al VGCC si esibirà anche Dora Barnes Arthur, la quindicenne veronese nata in Italia da genitori ghanesi che vedrà realizzato il suo sogno di cantare in pubblico dopo che questo desiderio le era stato negato dall’organizzatore di un concorso canoro in quanto di colore.

Per sostenere l’iniziativa è stata avviata una campagna di crowdfunding, una raccolta di fondi online indirizzata a persone che si identificano in un progetto, o nelle sue finalità, e in cambio possono scegliere tra varie ricompense (biglietti per lo spettacolo, cd degli artisti partecipanti etc). Per partecipare, basta registrarsi sul sito eppela.com. Per informazioni e biglietti: web, www.giornatadellapace.it; facebook, giornatadellapace; Candiani 0412383111;  cell. 3471295902. FR Media Partner

 

Biennale Architettura: Fundamentals

logo 2014
Sarà aperta al pubblico da sabato 7 giugno a domenica 23 novembre 2014, ai Giardini della Biennale e all’Arsenale, la 14. Mostra Internazionale di Architettura dal titolo Fundamentals, diretta da Rem Koolhaas e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta. La vernice avrà luogo nei giorni e 6 giugno, la cerimonia di premiazione e di inaugurazione si svolgerà sabato 7 giugno 2014. La Mostra sarà affiancata da 66 Partecipazioni nazionali negli storici Padiglioni ai Giardini, all’Arsenale e nel centro storico di Venezia. Sono 10 i paesi presenti per la prima voltaCosta d’Avorio, Costa Rica, Repubblica Dominicana, Emirati Arabi Uniti, Indonesia, Kenya, Marocco, Mozambico, Nuova Zelanda e Turchia. Il Padiglione Italia in Arsenale, organizzato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con la PaBAAC – Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee – è curato quest’anno da Cino Zucchi. Gli Eventi collaterali ufficiali della 14. Mostra Internazionale di Architettura saranno proposti da enti e istituzioni internazionali che allestiranno le loro mostre e le loro iniziative in vari luoghi della città.

SAN VALENTINO ALL’ANTICA BESSETA VENEZIA

SAN VALENTINO

San Valentino: un amore di cena. Venerdì 14 febbraio, dalle ore 20 alle ore 23, gli Chef dell’Antica Besseta, vi conquisteranno con un delizioso menu che prevede, tra l’altro, ostriche e champagne. Una serata all’insegna del romanticismo in un incantevole e storico locale veneziano.

LA STORIA
L’Antica Besseta è una delle più antiche trattorie veneziane situata a pochi minuti da Rialto, Piazzale Roma Stazione di Santa Lucia e nelle vicinanze della belle chiese di San Giacomo dell’Orio e di San Simeon Piccolo. Fuori dai percorsi abituali, questa trattoria è uno dei posti preferiti dai veneziani conosciuta anche perché si trova a fianco dell’ormai famosa Salizada de Cà Zusto, la più stretta Calle di Venezia. Il nome Antica Besseta deriva dall’antico “Bessi” ovvero monete in dialetto veneziano antico. Si narra che il locale nel ‘800 fosse stato una piccola osteria dove la vecchia sorella del proprietario impietosita da tanti poveri della zona usasse di tanto in tanto offrire alcune cibarie e anche dei “Bessi” ai più bisognosi. Il locale venne chiamato Vecia Besseta ed in seguito Antica Besseta.

DOVE SIAMO
Trattoria Antica Besseta
Santa Croce 1395, Salizada de Cà Zusto, 30121 Venezia
Fermata Riva De Biaso – linea 1 ACTV
Tel./fax +39 041 72 16 87

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi