#venice

Artivism: The Atrocity Prevention Pavilion

 

Auschwitz Institute for Peace and Reconciliation (AIPR) presenta Artivism: The Atrocity Prevention Pavilion, curato da Luca Berta, Francesca Giubilei e Kerry Whigham. Artivism è la prima mostra in cui arte, diritti umani e prevenzione del genocidio si intersecano. Saranno in mostra le opere di sei artisti e collettivi di attivisti provenienti da tutto il mondo: Rebin Chalak Ismael dall’Iraq, Canada’s Truth and Reconciliation Commission, Elisabeth Ida Mulyani dall’Indonesia, South African Intuthuko Embroidery Project, Argentinian Grupo de Arte Callejero (GAC) e Aida Šehović dalla Bosnia e Erzegovina. Artivism: The Atrocity Prevention Pavilion inaugura il 9 maggio 2019 a Venezia, in Italia, e proseguirà fino al 24 novembre 2019.

Info: The Auschwitz Institute for Peace and Reconciliation info@auschwitzinstitute.org www.auschwitzinstitute.org Tel. +1 (212) 575 2605 www.artivism2019.com #Artivism2019 #ArtivismPavilion #NoBystandersAtTheBiennale #rallyaroundart #anartistisanactivist #artchangesminds #artchangessociety #weareallinthis

WO/MEN in Glass

​E’ per domani, sabato 23 giugno 2018, alle ore 19.00, al Padiglione del Vetro, che si trova presso la Scuola di S. Giovanni in Bragora, il Vernissage di “WO/MEN in Glass”. Le opere delle artiste Alice Biba, Svetlana Ostapovici e Antonia Trevisan dialogheranno con gli scatti d’autore “Fotografare il Vetro – Shooting the Glass” dei fotografi: Cinzia Elena Capece, Marco Contessa, Veronica Croce, Aldo Navoni, Tommaso Pitton, Federica Repetto, Elisabetta Guerra. Nel corso dell’evento è prevista la performance musicale di Steve Litter “Art & Rock in Venice”. Special Guest: l’Artist Performer Lisette Caputo con “Arcangeli – La Genesi”. “WO/MEN in Glass” si inserisce all’interno del calendario di Art’s Connection 2018, Festival del Vetro che sostiene la rinascita del Vetro di Murano attraverso la cultura​, ideato da Lisette Caputo dell’Associazione di promozione culturale Lillyth, realizzato grazie alla collaborazione tra Comune di Venezia, Fondazione Musei Civici di Venezia, Curia di Venezia e Mibac, aziende private e da oltre 50 artisti​. Info www.artsconnection.it

A Brian De Palma il premio Jaeger-LeCoultre

25358-Photocall_-_De_Palma_-_J._Paltrow__B._De_Palma__N._Baumbach_-____la_Biennale_di_Venezia_-_Foto_ASAC__2_

E’ stato attribuito al grande regista statunitense Brian De Palma il premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker 2015 della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, dedicato a una personalità che abbia segnato in modo particolarmente originale il cinema contemporaneo.

La consegna del premio è per questa sera, alle ore 21.30, in Sala Grande (Palazzo del Cinema) durante la 72. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (2–12 settembre 2015), diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale presieduta da Paolo Baratta.

A seguire la consegna del premio, la 72. Mostra presenterà in prima mondiale, Fuori concorso, il documentario De Palma (109’) di Noah Baumbach e Jake Paltrow. Il film è nato dalla frequentazione dei due registi con Brian De Palma per oltre dieci anni. Si tratta di una conversazione personale tra filmmaker, che racconta la carriera lunga sei decenni di De Palma, la sua vita, il suo processo creativo.

SAN VALENTINO ALL’ANTICA BESSETA VENEZIA

SAN VALENTINO

San Valentino: un amore di cena. Venerdì 14 febbraio, dalle ore 20 alle ore 23, gli Chef dell’Antica Besseta, vi conquisteranno con un delizioso menu che prevede, tra l’altro, ostriche e champagne. Una serata all’insegna del romanticismo in un incantevole e storico locale veneziano.

LA STORIA
L’Antica Besseta è una delle più antiche trattorie veneziane situata a pochi minuti da Rialto, Piazzale Roma Stazione di Santa Lucia e nelle vicinanze della belle chiese di San Giacomo dell’Orio e di San Simeon Piccolo. Fuori dai percorsi abituali, questa trattoria è uno dei posti preferiti dai veneziani conosciuta anche perché si trova a fianco dell’ormai famosa Salizada de Cà Zusto, la più stretta Calle di Venezia. Il nome Antica Besseta deriva dall’antico “Bessi” ovvero monete in dialetto veneziano antico. Si narra che il locale nel ‘800 fosse stato una piccola osteria dove la vecchia sorella del proprietario impietosita da tanti poveri della zona usasse di tanto in tanto offrire alcune cibarie e anche dei “Bessi” ai più bisognosi. Il locale venne chiamato Vecia Besseta ed in seguito Antica Besseta.

DOVE SIAMO
Trattoria Antica Besseta
Santa Croce 1395, Salizada de Cà Zusto, 30121 Venezia
Fermata Riva De Biaso – linea 1 ACTV
Tel./fax +39 041 72 16 87

Capodanno a Venezia

Festa del Redentore 2010

Anche quest’anno il Capodanno di Venezia è White Venice: un grande spettacolo, una notte di musica, fatta di animazione e coreografie per trascorrere le ultime ore dell’anno che se ne va ed accogliere un 2014 tutto da scrivere. In attesa degli spettacolari fuochi d’artificio nel Bacino di San Marco, a partire dalle 22:30, la Piazza si veste di cristallo grazie ad un elegante palcoscenico tutto bianco con al centro una particolare illuminazione che crea effetti luminosi simili ad una grande stella di ghiaccio. A traghettarci nel Paese delle Meraviglie del nuovo anno ci penserà la Coniglietta bianca, Micol Ronchi, Miss White Rabbit, mentre a scaldarci l’anima saranno i brani soul di Alessia e Giorgia Lucchetti accompagnate dal sound dei Natural Grove, la White Band che, attraverso un repertorio che va dai Bruno Mars fino a Micheal Jackson, colorerà di mille sfumature questa meravigliosa notte veneziana. La festa proseguirà con una emozionante danza sospesa sul palcoscenico ed il brindisi con l’immancabile Bellini. L’arrivo del Nuovo Anno sarà invece festeggiato con lo spettacolo pirotecnico, in Bacino di San Marco, e la musica di Mister White, Dj Maci!

Programma
ore 22:30 Lo show ha inizio con la musica della Natural Grove Band…. Conduce Miss White Rabbit: Micol Ronchi
ore 23.15 Brindisi per tutti con Bellini Canella
ore 0:00 Countdown di benvenuto al 2014
ore 0:15 Spettacolo pirotecnico in Bacino di San Marco
ore 0:30 Dj-set con Mister White Dj Maci

Carnevale di Venezia e Filippa Lageback

Filippa Lageback ha preso parte al Carnevale di Venezia, partecipando scherzosamente alle selezioni della Maschera più Bella nel Gran Teatro di Piazza San Marco.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi